Site Loader

Sta arrivando il primo caldo e si presentano i primi weekend al mare e quindi le prime giornate in costume! È il momento in cui si vede quanto è stato l’impegno durante l’anno ma è anche il momento in cui le persone si fiondano e iniziano allenamento infiniti sul tapis roulant, è in questo momento dell’anno che le palestre sono piene solo dal lato delle macchine cardio, una corsa dell’ultimo momento in cui si prova a rimediare al peggio! Oppure se durante l’anno l’allenamento è stato buono in questo periodo si inizia a pensare alla definizione.

Ti riconosci in almeno una di queste due situazioni?
Se la risposta è si allora ti lascerò dei consigli che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obbiettivi!

Prima di tutto la domanda da un milione di dollari! Meglio il cardio tradizionale o l’hiit?

Il cardio tradizionale (adesso la moda ha rinomato Liss) è il classico allenamento a bassa intensità fatto sul tapis roulant oppure all’aperto, si basa su una seduta di 30/40 minuti (in media) di allenamento aerobico effettuato sulla propria soglia aerobica (frequenza cardiaca ottimale per l’allenamento aerobico) la maggior parte delle volte è abbastanza monotono senza variazioni di intensità.

L’hiit invece è strutturato da esercizi (corsa oppure esercizi a corpo libero) ad alta intensita alternati a periodi di riposo o a bassa intensita!

Una formula usata spesso è un rapporto 2:1 (tabata) tra il tempo di attività e di riposo;
Il protocollo prevede 20 secondi di esercizio molto intenso, sovramassimale, intorno al 170% del VO2max, seguiti da 10 secondi di riposo. Il tutto deve essere ripetuto per almeno 4 minuti, così da svolgere 8 picchi di attività intensa.

Rispondere alla domanda qual’è il migliora tra i due, secondo me la risposta più giusta è dipende, personalmente le considero entrambi delle ottime armi da utilizzare per rendere efficiente l’allenamento ma per eliminare ogni dubbio voglio lasciarvi i miei consigli su come utilizzare queste tecniche nel migliore dei modi!

L’Hiit lo inserisco alla fine di un allenamento con i pesi anzichè finire con i classici 30 minuti di camminata.

Il cardio tradizionale invece lo consiglio di fare un giorno a se, dopo un circuito hiit. Ad esempio;

Riscaldamento 10 minuti

Hiit (10 minuti circa)

dai 3 ai 4 minuti di riposo forzato Cardio tradizionale 40 minuti.


Ti sono stati utili questi consigli? Prova a mettere in pratica e tienimi aggiornato sui risultati che ottieni!
oppure contattami per ricevere un allenamento fatto su misura per te!



Post Author: Amedeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *